La frontiera ai tempi del coronavirus | Corriere del Ticino

I ticinesi sembrano «autoconfinarsi» evitando di mettere piede in Lombardia – Perfino a Ponte Chiasso o a Ponte Tresa – «I clienti svizzeri hanno probabilmente paura, ma non ha molto senso visto che da loro entrano i frontalieri» – Ma anche a Chiasso la gente in giro è poca.

@ Corriere del Ticino | 4 marzo 2020

157 thoughts on “La frontiera ai tempi del coronavirus | Corriere del Ticino”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *